Aprire la porta del cuore di Dio – Giovedì XXVII del T.O.

Chissà cosa avranno visto i discepoli per ritrovarsi a chiedere a Gesù: Signore, insegnaci a pregare? Intanto – cosa non scontata – hanno visto che anche il Figlio di Dio pregava: si alzava presto al mattino, passava le notti in preghiera, sentiva il bisogno di rimanere da solo. Non lo sentivano pregare ma lo vedevano…

Padre – Mercoledì XXVII del T.O.

‘Quando pregate, dite: Padre’… Un Dio col quale è possibile intessere relazioni di familiarità: questo è il Dio di cui ci narra la Parola imbandita per noi in questa giornata. All’uomo, ad ogni uomo che pure parte da una condizione di piccolezza Dio si fa vicino ponendo sulle sue labbra il nome di Abbà-padre. Ripetere…

La fede che accoglie – Martedì XXVII del T.O.

Che cosa vengono a dirci queste due donne (Marta e Maria) del vangelo? Mi pare sollecitino in ciascuno di noi la necessità di passare dall’affanno di ciò che devo fare per il Signore allo stupore di ciò lui fa per me. Noi veniamo tutti da una cultura e da una educazione che ci ha consegnato…

Basta la salute? – XXVIII del T.O.

Si erano accontentati di una salute ritrovata i nove lebbrosi. Gli era bastato poter riagganciarsi al loro passato, a quel momento in cui la lebbra li aveva resi una sorta di esubero tanto da doversi accontentare solo delle periferie del vivere umano. Non gli sembrava vero: tutto era come prima, finalmente. Non è, forse, il…

Inizia ad amare – Lunedì XXVII del T.O.

Forse non fatichiamo a rivestire i panni dello scriba del vangelo il quale, rivoltosi a Gesù, chiede: Fino a quando metterci in gioco? Con chi vale la pena farlo? Quando posso ritenere di non essere chiamato a farlo? Che cosa comporta giocarsi in una relazione fino in fondo? Come posso essere sicuro del perdurare della…

L’aria di Nazaret – B. V. del Rosario

Il vangelo fissa per noi un preciso appuntamento nella casa di Nazaret. Chissà come doveva essere quella casa? A noi non interessa come fosse materialmente quella dimora ma che aria si respirasse. È il vangelo stesso a lasciarci presagire lo stile di quella casa: una casa totalmente aperta, se è vero che l’angelo di Dio…

Lo sguardo nuovo – Sabato della XXVI del T.O.

Ti rendo lode, Padre… Sono le parole che la pagina evangelica mette sulle labbra di Gesù, ma sono anche le parole che la liturgia vorrebbe porre sulle nostre labbra. Alla scuola di Gesù, infatti, si apprende che cosa procura lo sguardo della fede: la capacità di andare oltre le apparenze per riconoscere anche nelle situazioni di…

L’io, il noi, il Tu – S. Francesco d’Assisi

La preghiera che sgorga sulle labbra di Francesco alla Verna – le Lodi di Dio Altissimo – non è un testo improvvisato, ha un suo retroterra. Si tratta di un testo non solo autentico ma anche autografo. Riferiscono le Fonti, infatti, che nel lato che contiene la Benedizione a frate Leone, sopra di essa, da…

La grazia dell’incontro – S. Francesco d’Assisi

La sera del 3 ottobre 1226, quando tutto sembrava portare i segni evidenti della fine della vicenda terrena di Francesco d’Assisi, accade invece qualcosa di insolito per la vita di un uomo. Quell’uomo il cui corpo era segnato da non poche ferite e il cui spirito annoverava non poche amarezze, va incontro alla morte dandole…