Il Dio prodigo – XV Domenica del T.O.

Vorrei tanto ritrovarmi nel gruppo dei discepoli che osano avvicinarsi a Gesù per essere messi a parte di uno sguardo nuovo sulla realtà e riuscire a vedere quello che ad occhio nudo non si riesce a cogliere. In un tempo in cui il disincanto sembra essere la categoria che più rilegge il nostro vivere, siamo…

Anche Dio si diverte – XIV del T.O.

L’immagine che anche Dio si diverta compiaciuto e che giochi a nascondino è una di quelle tra le meno frequentate da noi cristiani. E, invece, al dire del Figlio, sembra essere una delle cose che Dio ripete sovente allorquando ha a che fare con l’atteggiamento prometeico dell’uomo: da sempre, infatti, desiderio dell’uomo è stato quello…

Restare credenti – Ss. Pietro e Paolo

Vie diverse di sequela dell’unico Maestro. Solo la fantasia dello Spirito poteva mettere insieme persone così distanti l’una dall’altra. Pietro chiamato sulle rive del lago alle prese con il suo mestiere di pescatore, Paolo dalle derive del suo integralismo religioso. Così diversi da conoscere l’uno nei confronti dell’altro lo scontro aperto ma anche l’ammirazione più…

Scuola di periferia – Natività di S. Giovanni Battista

La natività di Giovanni Battista ci suggerisce una sorta di pellegrinaggio dello spirito nei luoghi della sua vita, così da cogliere la provocazione della sua figura ancor prima che della sua parola. Quella del Battista deve essere stata una scuola tutta singolare se persino Gesù, il Figlio di Dio, ha sentito il bisogno di frequentarla,…

Prima di tutto – XIII del T.O.

Si può non amare il padre e la madre? Si può non amare il figlio o la figlia? E perché dover prendere una croce? Cosa c’è dietro un linguaggio tanto paradossale? La nostra vita, ci ricorda Gesù, si costruisce attorno a dei veri e propri assoluti: l’assoluto della parentela (la mia famiglia, i miei cari)…

La fiducia del discepolo – XII del T.O.

Li aveva inviati a due a due ad essere segno di un amore che non è mai la risposta a una disponibilità accordata in anticipo ma possibilità offerta, comunque, gratuitamente. I discepoli del Signore erano stati pensati come segno di un Dio perennemente alla ricerca dell’uomo che sono io, sempre recalcitrante, sempre sospettoso, sempre smarrito…