L’altra faccia delle cose – Venerdì XXXII del T.O.

Le liturgie di fine anno liturgico come quelle dell’ormai imminente tempo di Avvento si incaricano di consegnare ai credenti come una sorta di duplice invito. invito a vegliare per recuperare l’altra faccia delle cose. Invito motivato: infatti, sembra quasi che nella vita sia facile cadere in una sorta di torpore e di insipienza che Gesù…

Non il quando ma il come – Giovedì XXXII del T.O.

È sintomatica la richiesta dei farisei: quando, Signore? Atteggiamento che riconosciamo tipicamente nostro ogni volta che, in preda al panico che ha la meglio su di noi per i troppi segni di precarietà della vita di ogni giorno, ci poniamo alla ricerca di una qualche rassicurazione, proprio mentre vorremmo avere previsioni sul futuro più dettagliate….

Riconoscimento e gratitudine – Mercoledì XXXII del T.O.

Imparare a frequentare la scuola del riconoscimento e della gratitudine. È a questa scuola che ci conduce oggi la liturgia della Parola. Una scuola troppo spesso disertata, abituati come siamo a dare ogni cosa per scontata. Lo straniero che torna indietro da Gesù riconosce che la guarigione ricevuta non gli è dovuta. Quell’uomo ha scoperto…

Semplicemente servi – Martedì XXXII del T.O.

‘Siamo servi inutili’… Semplicemente servi… questo il senso di quel “servi inutili”, uomini e donne lontani dalla pretesa dei riconoscimenti, lontani da quella logica che ti vorrebbe impegnato solo per scatti di carriera. Si respira aria di vangelo là dove quello che viene fatto lo si fa solo per la gioia di farlo, in costante…

Niente è senza fine, solo l’amore – XXXIII del T.O.

Dava sicurezza, non c’è che dire, la maestosità del tempio di Gerusalemme. Esso era il segno evidente di un momento storico che, non fosse altro che per quella costruzione, aveva lasciato una traccia che tutti potevano riconoscere e ammirare. Non avvertiamo, forse, il bisogno di lasciare orme del nostro passaggio in un luogo o in una…

Perdonare… – Lunedì XXXII del T.O.

‘Se si pentirà, perdonagli’… Viaggio molto faticoso, a volte pressoché impossibile, quello propostoci dalla liturgia… La meta è la disponibilità a spezzare la catena dell’odio nelle relazioni tra gli uomini mentre il punto di partenza è la guarigione del cuore e la purificazione della memoria. Se, talora, la prospettiva della meta può anche avvincere, dobbiamo…

Gratuitamente – Dedicazione Basilica Lateranense

La cacciata dei mercanti dal tempio ci restituisce un volto di Gesù affatto tenero. Siamo poco avvezzi a questo gesto di Gesù che ha tutti i tratti della indignazione. Un comportamento, il suo, non dovuto a uno sbalzo di umore o alla perdita della pazienza, come può accadere a ciascuno di noi. Dietro quel gesto…

Nel frattempo – Venerdì XXXI del T.O.

Credo sia il sogno di non pochi credenti: non avere più nulla da spartire con le cose di questo mondo per potersi finalmente dedicare alle cose di Dio. Il nostro immaginario, infatti, è piuttosto popolato della convinzione che se vita cristiana ha da essere, questa deve prescindere dall’avere a che fare con le cose di…

Il Dio dell’un per cento – Giovedì XXXI del T.O.

Gli indizi di un diverso modo di presentare Dio c’erano già tutti. Tutto, infatti, era cominciato quel giorno nella sinagoga di Nazaret, quando, prendendo in mano il rotolo del profeta Isaia, Gesù aveva volutamente omesso di essere stato inviato a proclamare un giorno di vendetta per il nostro Dio. Quella omissione da parte di Gesù…