Il possibile della fede – Lunedì VII del T.O.

Quando li aveva chiamati, li aveva pensati perché andassero e scacciassero i demoni. Ora, mentre Gesù è sul monte, alcuni di loro sono alle prese con un male che, tuttavia, non riescono a debellare. Si tratta di un male che ha colpito l’uomo dall’infanzia, non dalla nascita: quell’uomo è figura di ogni uomo uscito dalle…

Amo la Chiesa – Cattedra di S. Pietro

Aveva proprio ragione Paolo quando, quasi estasiato mentre scrive ai Romani, si lascia andare con queste parole: “Quanto insondabili sono i suoi giudizi e inaccessibili le sue vie!”. Davvero “chi mai ha potuto conoscere il suo pensiero?”. Ne è un esempio proprio ciò che accade a Cesarea di Filippo quando il Cristo di Dio sceglie…

Un altro tipo di uomo – Venerdì VI T.O.

Di fronte alla croce. Siamo inviati a sostare dinanzi a quella che è al contempo “immagine della sofferenza” ma anche “immagine dell’amore di Dio”, “immagine di impotenza”  ma anche “immagine di misericordia”, “immagine del silenzio” ma insieme “immagine di una particolare parola del Signore”. La croce “diventa così un invito a vivere ogni esperienza, compresa…

Chi sono io per te – Giovedì VI T.O.

Due domande sono risuonate nella folla e nei discepoli nella prima parte del vangelo di Mc:  vedendo i segni che Gesù compiva, folla e discepoli sono passati dal chiedersi che cosa è mai questo? al chi è dunque costui? Hanno riconosciuto, cioè, qualcosa di inedito, di inaudito, di insperato in quello che Gesù andava operando….

Incapaci di vedere – Mercoledì VI del T.O.

“Avete occhi e non vedete? Avete orecchi e non udite?… Non capite ancora?”. Terminava così il brano evangelico di ieri. Perché i discepoli non riescono a capire? Perché non sanno cosa significa vedere. Conoscono per esperienza cosa vuol dire sbattere dolorosamente contro la realtà. Ecco allora la necessità che qualcuno li conduca a Gesù proprio…

Quando Gesù non basta – Martedì VI del T.O.

Quando Gesù non basta… Era appena accaduto con i farisei i quali pretendevano un segno ulteriore che accreditasse Gesù ai loro occhi. C’è un discutere che non è finalizzato a comprendere ma scade nella mormorazione. Ora la cosa si ripete con i discepoli. Il loro cuore fa esperienza di una mancanza di fiducia perché in…

La colpa e la persona – VII T.O.

Cosa significa essere uomini? Come esserlo? Una strada vale l’altra? Una scelta vale l’altra? La cronaca registra sovente un modo di essere uomini che radica in quella convinzione secondo la quale, per essere tali, bisogna farsi valere, è necessario mostrare di cosa si è capaci. Questo significa essere uomini? Quando non si riesce più a…

Partenze da decifrare – Lunedì VI del T.O.

Ci appartiene non poche volte l’atteggiamento di chi pretende credenziali per essere finalmente costretto all’evidenza che ciò che il Signore chiede è degno di fiducia. Ci accade sovente di andare alla ricerca di segnali grazie ai quali convincerci che davvero vale la pena avere a che fare con Dio: quando Dio, finalmente, è circoscrivibile all’interno…