Come i bambini – Sabato XIX del T.O.

Per entrare nel regno di Dio è necessario che accada esattamente l’opposto di quello che deve accadere per entrare nell’esperienza di un adulto. Infatti, se per diventare adulti è necessario tagliare con il mondo infantile, per accedere al regno è necessario riprendere a frequentarlo. Nelle cose che riguardano Dio, l’infanzia è posta come termine della vita e i bambini diventano maestri di noi adulti.

Come i bambini, senza paura (cosa non sfida il bambino perché ignaro dei pericoli?) e senza finzioni (a contatto con la verità anche se non ne conosce ancora il prezzo).

Come i bambini, imparando l’arte delle cose ‘in-utili’ (ovvero senza utile): il gioco (che è la dimensione più propria di un bambino), non è forse qualcosa di ‘in-utile’ (senza utile)?

Come i bambini, facendo propria l’arte di disturbare il voler starsene in pace degli adulti, costringendoli a scuotersi dalle loro certezze consolidate.

Come i bambini, capaci di porsi le domande più semplici ma anche le più imbarazzanti.

Come i bambini, non rinunciando a ciò che gli appartiene come diritto: la possibilità di sognare.

Come i bambini, dettando un nuovo passo mentre chiedono agli adulti di lasciarsi prendere per mano.

Tra il lasciar andare proposto da Gesù e la rigidità degli apostoli attraversati da uno spasmodico bisogno di controllo, cosa scegliamo?

Tra il voler prendere le distanze da ciò che sembra non avere nessuna rilevanza nell’ordine del profitto e il decidere di farsi piccoli, da che parte decidiamo di stare?

Tra il voler rivendicare una propria adultità e l’accettare la propria dipendenza creaturale, cosa facciamo nostro?

E tra il non restare bambini e il non avere le pretese degli adulti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.