Passi da condividere – Lunedì XIII del T.O.

Mi sembra davvero non casuale questa Parola consegnata a noi oggi. Come non rileggere in quel “vedendo folla attorno a sé”, i nostri mille impegni, le nostre molteplici occupazioni? Eppure, proprio in un frangente come questo, l’ordine è perentorio: quello di “passare all’altra riva”. C’è una traversata – quella più difficile – da compiere verso…

Le pantofole o Gerusalemme – XIII domenica del T.O.

Quando il Vangelo racconta la chiamata dei Dodici (cfr. Mc), subito precisa: “chiamò a sé quelli che egli volle”, quelli, cioè, che portava nel cuore. Anche se le circostanze della chiamata furono diverse per ognuno di loro, si trattava, comunque, di uomini non improvvisati, gente che in qualche modo era stata scelta tra tanti. Tra…

Restare credenti – Ss. Pietro e Paolo

Vie diverse di sequela dell’unico Maestro. Solo la fantasia dello Spirito poteva mettere insieme persone così distanti l’una dall’altra. Pietro chiamato sulle rive del lago alle prese con il suo mestiere di pescatore, Paolo dalle derive del suo integralismo religioso. Così diversi da conoscere l’uno nei confronti dell’altro lo scontro aperto ma anche l’ammirazione più…

Le dimensioni dell’amore – Sacro Cuore di Gesù

Se vogliamo sapere che cos’è l’amore, dobbiamo inginocchiarci ai piedi della croce. È proprio lì che ci chiede di sostare questa solennità del Sacro Cuore di Gesù. Lì, contempliamo le dimensioni dell’amore di Cristo. Anzitutto l’altezza. Guardando alla croce sulla quale egli è stato innalzato, contempliamo l’altezza del suo amore per noi: è l’amore fino…

La consistenza che ci manca – Giovedì XII del T.O.

Una pagina, quella odierna, rivolta ad una comunità particolarmente ricca di doni: è una comunità che adora il suo Signore, che compie prodigi, che fa profezie. E tuttavia, rischia di non prendersi cura del quotidiano compiere la volontà del Padre, che è amare i fratelli. A questa comunità Gesù dice che si possono compiere anche…

Lavori in corso – Mercoledì XII del T.O.

‘Dai loro frutti dunque li riconoscerete…’ Non dare nulla per scontato e non fermarsi a una lettura superficiale e pregiudiziale che, talvolta, può essere declinata come incapacità a sperare su noi stessi e sugli altri, arrivando a concludere che la nostra e la loro vita sia come una strada senza uscita. Il ritardo nella produzione…

Discernere – Martedì XII del T.O.

Cosa sono le cose sante e le perle? Le perle e le cose sante, in questo contesto del Discorso della montagna, sono la dottrina del Regno. Ricordate la parabola del mercante di Mt 13,45ss.? Lì la perla indica il regno di Dio. In questo caso cani e porci potrebbero essere coloro che non sono preparati…

Scuola di periferia – Natività di S. Giovanni Battista

La natività di Giovanni Battista ci suggerisce una sorta di pellegrinaggio dello spirito nei luoghi della sua vita, così da cogliere la provocazione della sua figura ancor prima che della sua parola. Quella del Battista deve essere stata una scuola tutta singolare se persino Gesù, il Figlio di Dio, ha sentito il bisogno di frequentarla,…

Impegnati ma non preoccupati – Sabato XI del T.O.

Chi non ha sognato un tempo e un luogo in cui finalmente deporre ogni ansia e ogni preoccupazione, un tempo e un luogo in cui finalmente essere spensierati sapendo che qualcuno provvede al cibo, al vestito, al presente, al futuro? Non è forse quello che talvolta invidiamo di qualcuno che riesce a dormire sonni tranquilli?…

Il tesoro e il cuore – Venerdì XI del T.O.

Imparare a guardare le cose nella giusta luce. Non rendersi schiavi di nulla e di nessuno. Il nostro cuore è spesso attraversato da una profonda illusione: credere che la vita dipenda da ciò che si è riusciti a mettere da parte per se stessi. C’è una sorta di avidità insaziabile che si traduce come non…