Un amore più grande della morte – II di Pasqua

Non aveva potuto nulla l’annuncio di Maria di Magdala contro la delusione di tutti. Lo stesso si dica della fede del discepolo amato che aveva visto e creduto: i suoi compagni non avevano trovato di meglio che barricarsi per paura di fare la stessa fine del Maestro. Sarà il Signore e il suo non gettare…

La felice incredulità – II di Pasqua

Pensavano bastassero un po’ di chiodi e una croce per mettere a tacere quell’uomo che alcuni ritenevano un impostore e un bestemmiatore, altri addirittura il “Figlio di Dio”. E, invece, quell’uomo che “era veramente il Figlio di Dio”, neppure di fronte all’evidenza del rifiuto si era rassegnato. Appena risorto eccolo lì a raccogliere quanti avevano…

A scuola di sproporzione – Venerdì II di Pasqua

Aveva offerto ai suoi di ritorno dalla prima avventura missionaria, una vera e propria possibilità di riconsiderare quanto avevano vissuto. Gli aveva suggerito di ritirarsi in disparte, con lui. Tuttavia, la folla li aveva preceduti consegnando a Gesù il suo bisogno di ritrovarsi attorno a qualcuno che avesse a cuore la dispersione in cui versava…

Cammini e cammini – Domenica di Pasqua

Era stato duro il colpo accusato dai discepoli in quel drammatico venerdì santo. Sebbene avessero preso la via della fuga, non era facile voltare pagina. Il cuore abbondava di ferite e la mente di ricordi, su tutto capeggiava amara la delusione della sconfitta. Ci vuole tempo per rielaborare il lutto ed entrare in un nuovo…

Lacerazioni feconde – Domenica di Pasqua

Difficile la Pasqua. Lo è sempre. È come se non riuscissimo a cavarci di dosso l’esperienza delle tenebre: si fece buio su tutta la terra. Un perché inascoltato sembra marchi ancora di più il dubbio sull’esistenza e sulla misericordia di Dio. Peraltro l’evento che più di ogni altro fonda la nostra fede non conosce il…

L’acqua sporca – Giovedì Santo

Ne avessimo la possibilità e la cosa non risultasse stravagante o l’ultimo espediente di chi si abbandona al vezzo di una creatività liturgica sconsiderata, mi piacerebbe che lasciassimo nei nostri presbiterii, ai piedi dell’altare il catino con l’acqua sporca che, dopo la lavanda dei piedi, esso ancora raccoglie. Quell’acqua sporca è molto più che un…

Ac-cadimento o avvenimento – Esequie Antonella Marsico

Si fece buio… Così alla morte di Gesù, così ieri pomeriggio. Quando siamo stati raggiunti dalla triste notizia della scomparsa di Antonella, ad avere la meglio è stata l’incredulità, quella che, credo, abbiamo provato tutti, dai familiari agli amici, l’incapacità di dar ragione di quanto accaduto, il buio, appunto. Una donna di fede, Antonella, assidua…

Fino in fondo – Domenica delle Palme

Siamo in tanti quest’oggi. Quasi non potessimo mancare ad un appuntamento che il calendario fissa per noi ogni anno una settimana prima della Pasqua. E tuttavia, a me pare che prima ancora che un calendario, a volerci qui è la risposta ad una richiesta e l’accoglienza di un dono. Mi piace pensare a ciascuno di…

Impenetrabili – Lunedì V di Quaresima

Gesù ha appena fatto rinascere una donna scampata alla lapidazione. Siamo a Gerusalemme, verosimilmente siamo in uno spazio sacro, il tempio, con i rappresentanti della più pura ortodossia. Eppure non c’è incontro. Anzi, c’è scontro. La gente che onora Dio avrebbe voluto usare le pietre del tempio per ridurre al silenzio colui che Dio stesso…

Le ragioni di tutti – V di Quaresima

C’è andare e andare: c’è chi ricorre a Gesù perché sedotto dal suo sguardo e attratto dal suo cuore e c’è chi, invece, cerca solo motivi per contrastarlo così da coglierlo in fallo. C’è chi chiede di essere guarito riconoscendo la propria personale infermità e chi, invece, arriva ad usare la parola di Dio per…