Tenebra e fede – Sabato VI T.O.

È una liturgia di luce quella odierna. Come non ricordare che la prima parola che Dio pronuncia nella Bibbia è: “Sia la luce!”?. Come non ricordare ancora che l’ultima immagine che l’Apocalisse ci presenta di Cristo è: “Io sono la stella del mattino”? Tra la prima e l’ultima parola c’è tutto il cammino di trasfigurazione…

Amo la Chiesa – Cattedra di S. Pietro

Aveva proprio ragione Paolo quando, quasi estasiato mentre scrive ai Romani, si lascia andare con queste parole: “Quanto insondabili sono i suoi giudizi e inaccessibili le sue vie!”. Davvero “chi mai ha potuto conoscere il suo pensiero?”. Ne è un esempio proprio ciò che accade a Cesarea di Filippo quando il Cristo di Dio sceglie…

Chi sono io per te – Giovedì VI T.O.

Due domande sono risuonate nella folla e nei discepoli nella prima parte del vangelo di Mc:  vedendo i segni che Gesù compiva, folla e discepoli sono passati dal chiedersi che cosa è mai questo? al chi è dunque costui? Hanno riconosciuto, cioè, qualcosa di inedito, di inaudito, di insperato in quello che Gesù andava operando….

Oltre la giustizia – VII domenica del T.O.

Oltre la corrispondenza e oltre il contraccambio: è qui che vorrebbe condurci la parola evangelica di questo giorno. Di più: non accontentarsi di mezze misure ma arrivare ad essere come il Padre, misericordiosi. Non usare più come metro di misura noi e i nostri angusti punti di vista bensì il cuore stesso del Padre. Se…

Incapaci di vedere – Mercoledì VI del T.O.

“Avete occhi e non vedete? Avete orecchi e non udite?… Non capite ancora?”. Terminava così il brano evangelico di ieri. Perché i discepoli non riescono a capire? Perché non sanno cosa significa vedere. Conoscono per esperienza cosa vuol dire sbattere dolorosamente contro la realtà. Ecco allora la necessità che qualcuno li conduca a Gesù proprio…

Quando Gesù non basta – Martedì VI del T.O.

Quando Gesù non basta… Era appena accaduto con i farisei i quali pretendevano un segno ulteriore che accreditasse Gesù ai loro occhi. C’è un discutere che non è finalizzato a comprendere ma scade nella mormorazione. Ora la cosa si ripete con i discepoli. Il loro cuore fa esperienza di una mancanza di fiducia perché in…

Partenze da decifrare – Lunedì VI del T.O.

Ci appartiene non poche volte l’atteggiamento di chi pretende credenziali per essere finalmente costretto all’evidenza che ciò che il Signore chiede è degno di fiducia. Ci accade sovente di andare alla ricerca di segnali grazie ai quali convincerci che davvero vale la pena avere a che fare con Dio: quando Dio, finalmente, è circoscrivibile all’interno…

La nostra consistenza – VI del T.O.

Davanti a noi si dischiude ancora una volta il mistero dell’incarnazione: non siamo noi ad andare incontro al Signore ma è lui che discende verso di noi, là dove siamo. Il dono della sua presenza non è solo per alcuni ma per i dodici, per i discepoli e per la gran moltitudine di popolo. A…

Condividere – Sabato V del T.O.

La pagina evangelica è una vera e propria sfida per noi, attraversati dagli interrogativi che forse più volte rimbalzano nel profondo del nostro cuore: come essere pane, come essere balsamo per le tante ferite dei nostri giorni? L’annuncio evangelico di oggi, ci viene in aiuto, descrivendo accuratamente quale potrebbe essere la soluzione più ovvia, ossia…

Apriti – Venerdì V del T.O.

Pagina di chiesa quella odierna: una pagina in cui ci è narrato ciò che una comunità di fratelli e sorelle è in grado di inventare là dove percepisce che la situazione di un uomo gli sta a cuore. I care, amava ripetere don Milani. Una comunità che pur riconoscendo di non essere in grado di…