Consapevolezza e attenzione – Sabato XXXIV del T.O.

State bene attenti: cioè imparate a vivere con consapevolezza. È solo quando siamo abitati da consapevolezza che riusciamo a scorgere e riconoscere i segni di un Dio che si fa vicino. Attenzione ad ogni cosa, alla parola come al silenzio, al gesto come allo sguardo: Dio non ha cessato di compiere le sue promesse di…

La vostra liberazione è vicina – I Lectio di Avvento

Contesto Siamo al cap. 21 di Lc. Gesù è giunto al termine del suo viaggio verso la città santa. Siamo nel tempio e qui egli pronuncia il suo discorso escatologico. Il tempio è per Israele il luogo in cui celebra e riconosce la sua identità di popolo dell’alleanza. Ma proprio prima del brano che noi…

Oltre il presente – I di Avvento

A chi era convinto di poter dormire sonni tranquilli perché si riconosceva in una pratica religiosa formale, qual era diventata quella del tempio di Gerusalemme, Gesù aveva chiesto di non illudersi: il credere di aver catturato Dio tra le mura di un tempio, non è affatto garanzia per poter essere esenti dal momento del dramma…

L’amore non è amato – Cristo Re dell’universo

“La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno consegnato a me”. Le parole di Pilato proferiscono la più amara rilettura della vicenda umana del Figlio di Dio. Quando Dio si mette nelle mani dell’uomo, rischia di diventare merce di scambio. Già nel prologo del suo vangelo, Gv aveva così tristemente annotato: “Venne fra…

Senza potere – Cristo Re dell’universo

Lo abbiamo seguito lungo la via, facendoci compagni di cammino di quanti hanno avuto modo di incrociarne i passi. Quella strada ha misurato via via le diverse prospettive che andavano delineandosi: da una parte quella di Gesù che – per dirla con Lc 9,51 – indurisce il volto e cammina decisamente verso Gerusalemme, dall’altra quella…

Preparare il cuore – XXXIII del T.O.

La scena si svolge in un contesto particolare. Verosimilmente Gesù e alcuni discepoli sono di fronte alla città santa. Questi sono ammirati del tempio e delle belle pietre che lo adornano. Gesù, invece, non tarda a metterli a parte di ciò che sta per accadere alla città e al tempio, come di ciò che sta…

Fiduciosamente – XXXIII del T.O.

Li aveva scioccati, probabilmente, quando, sollecitato da uno dei discepoli che si era fermato ad ammirare la bellezza e la maestosità del tempio, simbolo dell’identità di un intero popolo, Gesù aveva proferito quelle parole che sono rimaste proverbiali: non resterà pietra su pietra… (Mc 13,1-2). Quelle parole avevano toccato il cuore stesso non solo della…

La totalità del dono – XXXII del T.O.

Erano gli ultimi giorni della sua presenza terrena, quelli che costituiranno la nostra settimana santa. Tensioni, discussioni, tranelli erano ormai all’ordine del giorno. Chissà quali pensieri affollavano il cuore del Signore proprio mentre la sua ora era ormai imminente! Stava prendendo di mira scribi e farisei che avevano fatto della recita un vero e proprio…

Non cose ma relazioni – Sabato XXXI del T.O.

Fatevi amici: ecco ciò che ci viene comandato. Va’ incontro all’altro con ciò che hai, con ciò che sei. Non importa se finora hai sbagliato. Impara a fare il bene. Di più: copri il male con il bene. Per questo è necessaria la prontezza dell’amministratore: la sua capacità di cogliere al volo la situazione attesta…

Senza utile – XXXII del T.O.

Lo abbiamo accompagnato per diverse domeniche lungo la via, quella via nella quale si sono alternati i personaggi più vari con domande più o meno sincere. Ora il nostro itinerario volge al termine. E stranamente approda ad una esperienza che ha nulla di appariscente. La nostra attenzione, infatti, è richiamata da Gesù su una vedova…