La non rassegnazione della fede – XIII T.O.

Questione di vita o di morte. Questo era quello che si erano ritrovati a vivere, loro malgrado, Giairo e la donna da anni segnata da una malattia che menomava la sua femminilità. Qualcosa stava inghiottendo la loro vita e per questo, ingaggiando una vera e propria lotta contro la paura e la vergogna, scelgono di…

Quale nome? – Natività di S. Giovanni Battista

“Dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce”, ci veniva ricordato domenica scorsa. Dio è sempre all’opera, anche quando tutto sembrerebbe irrimediabilmente compromesso, quando tutto è nel segno della impossibilità conclamata. E oggi, in questa solennità della Nascita di S. Giovanni Battista, tocchiamo con mano come Dio si faccia strada…

I paradossi di Dio – XI del T.O.

Presi per mano dalla Parola di Dio, oggi veniamo iniziati a leggere i modi indubbiamente paradossali mediante i quali Dio porta a compimento la sua opera nel mondo. Non basterà la vita intera per apprendere i criteri di Dio, tentati come siamo di applicare anche a lui le nostre logiche di efficienza e di riuscita….

Elogio della piccolezza – XI del T.O.

Rivisitare il nostro immaginario su Dio e avere occhi per riconoscere, con meraviglia grata, che egli è sempre all’opera anche quando saremmo tentati di concludere che così non è: ecco l’operazione che la Parola di Dio si incarica di compiere nel cuore dei credenti. Una subdola tentazione ci fa rifiutare in maniera sistematica la debolezza…

Segno di contraddizione – X del T.O.

Il santo vegliardo Simeone così aveva parlato del bambino presentato da Maria e Giuseppe al tempio: “Egli è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele, come segno di contraddizione! Anche a te una spada trapasserà l’anima” (Lc 2,34-35). La lettura di una persona, dei suoi gesti come delle sue parole, non…

Dove guardare – Sacro Cuore di Gesù

“Volgeranno lo sguardo a colui che hanno trafitto”. Per entrare nel mistero di questa solennità, la liturgia ci suggerisce un punto prospettico singolare, quello del soldato che trafisse il costato di Gesù e che la tradizione attribuisce a san Longino. Guardiamo al mistero della nostra salvezza a partire dall’avvenimento che sigilla tutte le torture di…

Fare a meno di Dio?

L’uomo è da sempre chiamato alla comunione con Dio. E, tuttavia, egli ha la reale possibilità di rifiutarsi ad un simile rapporto: quello che per Dio è inteso e vissuto come rapporto di comunione, l’uomo lo coglie come un rapporto tra antagonisti, con il sospetto che Dio sia in fondo un ostacolo all’uomo nella realizzazione…

Preparare – SS. Corpo e Sangue del Signore Gesù Cristo

“Dove vuoi che andiamo a preparare la tua Pasqua?”. Sulla bocca dei discepoli suonava come una domanda di rito, trattandosi della Pasqua ebraica: non immaginavano affatto che quella domanda fosse come un invito rivolto a Gesù di affrettare il suo dono, il suo sacrificio. Essi pensavano alla Pasqua antica, Gesù, invece, alla sua ormai imminente….

Verificare o verificarsi – Sabato VIII del T.O.

L’incontro tra Gesù e gli scribi e gli anziani mette a tema il modo in cui noi stiamo di fronte a situazioni che non poche volte ci superano. La capacità di vedere oltre quello che accade sotto i nostri occhi, infatti, non s’improvvisa e non è affatto ovvia. Più volte Gesù esorterà i suoi interlocutori…