Tribolazione e pace – Martedì V di Pasqua

“Dobbiamo entrare nel regno di Dio attraverso molte tribolazioni”. “Vi lascio la pace, vi do la mia pace”. Sono le parole che fanno da inclusione alla ricchezza della Parola di Dio dispensata per noi in questa Divina Liturgia: tribolazione e pace. L’adesione al Vangelo e alla persona di Cristo non è mai indolore. L’appartenenza a…

Accogliere, voce del verbo amare – Lunedì V di Pasqua

Nel contesto dell’ultima cena era accaduto ai discepoli – paradossale ma vero – che Cristo, quel Cristo, non bastasse. A Giuda, non l’Iscariota, che aveva chiesto perché mai non si rivelasse al mondo con potenza, con qualcosa, cioè, che finalmente costringesse gli avversari a piegare la testa, Gesù aveva risposto facendo leva su tutt’altri ingredienti.…

L’inabitazione – V di Pasqua

Lunga ed estenuante l’attesa di Dio nei confronti della vigna scelta che doveva essere Israele. L’aveva piantata, curata, vangata, liberata da sassi e da rovi perché potesse portare il frutto atteso. E, invece, nonostante le molteplici attenzioni e cure, Israele aveva finito per produrre uva acerba: non era stato capace di restare fedele all’alleanza e…

In buone mani – Sabato IV di Pasqua

Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto… Se non sapessimo da dove sono tratte queste parole, potremmo a buon diritto metterle sulle labbra di un innamorato deluso che dice alla sua amata: ma come? Ancora non mi conosci? Abbiamo condiviso tante cose insieme e tu non sai chi sono? Chissà…

Una via vale l’altra? – Venerdì IV di Pasqua

Ognuno di noi, fin dalle prime battute della sua vita, porta in cuore un forte desiderio di un luogo dove riconoscersi, di una casa dove ritrovarsi. E questo luogo e questa casa sono cercati nei modi più disparati. La Parola di oggi ci annuncia un luogo e una casa particolari. Questo luogo e questa casa…

Cose da sapere – Giovedì IV di Pasqua

‘Sapendo queste cose, siete beati se le mettete in pratica…’ I grandi della storia sono tali perché hanno vinto su altri portando come trofeo la morte dei loro rivali. Non amiamo forse esibire il successo raggiunto? Dio, invece, vince sottomettendosi e non umiliando mai alcuno. Quella sera, quando ormai restava ben poco tempo, Gesù ci…

Di qualcuno – V di Pasqua

Stupisce non poco che Gesù abbia fatto ricorso a metafore tanto significative quanto elementari per esprimere la forza del legame tra lui e l’uomo. Parla di sé come del pane, parla di sé come della strada, parla di sé come di una porta, di un pastore. Oggi fa ricorso all’immagine della vite e della dimora.…