Lacerazioni feconde – Domenica di Pasqua

Difficile la Pasqua. Lo è sempre. È come se non riuscissimo a cavarci di dosso l’esperienza delle tenebre: si fece buio su tutta la terra. Un perché inascoltato sembra marchi ancora di più il dubbio sull’esistenza e sulla misericordia di Dio. Peraltro l’evento che più di ogni altro fonda la nostra fede non conosce il…

Nonostante tutto – Veglia pasquale

Lo aveva promesso: “Dopo che sarò risorto, vi precederò in Galilea”. Ma quelle parole di Gesù erano cadute nel vuoto. L’attenzione dei discepoli si era concentrata su altro, su ciò che li riguardava personalmente (il fatto, cioè, che Gesù sarebbe stato condannato e messo a morte). A nessuno era passato per la mente di chiedergli…

Sperare… nei giorni della storia – Sabato Santo

Le contraffazioni della speranza Facciamo più volte esperienza di un vuoto, di un buco interiore come sintomo del difficile vivere. Un vuoto e un buco interiore che ciascuno di noi si industria di fronteggiare in forme diverse.  Non mancano i momenti in cui avvertiamo il rischio di venire assorbiti dall’angoscia di sprofondare dentro quel vuoto…

La croce da prendere – La testimonianza di don Donato

“Come tutti i sacerdoti, anche a me è capitato, centinaia di volte, di parlare della croce: ai malati, ai moribondi, a chi era in qualunque difficoltà, a chi piangeva la morte di una persona cara… Come tutti i sacerdoti, anche io ho cercato di consolare, di infondere speranza, di stare semplicemente a fianco, a volte…

Il buio e la luce – Veglia pasquale

Ogni anno, quando riviviamo questa veglia, è come se la liturgia ci prendesse per mano e ci guidasse verso un percorso di consapevolezza e di illuminazione. Il clima in cui si svolge la veglia pasquale, infatti, richiama ciò di cui è impastata la nostra umanità, quella di ieri come la nostra. È impastata di buio…

Oltre le ragioni della ragione – Venerdì Santo

Quest’anno ho voluto chiedere alla Madre del Figlio di Dio di prenderci per mano e di farci contemplare ciò che è accaduto in quel momento assurdo eppure assai fecondo che è stata la sua Passione e Morte. Mi ha sempre colpito il fatto che la nostra devozione abbia riconosciuto in Maria una sorta di canale…

A partire dai piedi – Giovedì Santo

A partire dai piedi… Ma perché proprio dai piedi? Sconcertante e incredibile il gesto di quella sera. Folle, per questo impossibile da capire: quello che io faccio, tu ora non lo capisci; lo capirai dopo…  Lui, il Signore e il Maestro, sceglie di rivestire il ruolo dello schiavo perché tutti potessimo toccare con mano fino…

Altri pensieri – Mercoledì Santo

Nel cuore della cena l’annuncio del tradimento. Ci sorprende da una parte e ci consola dall’altra il fatto di sapere che Gesù quella sera si consegnava ad un gruppo di discepoli con le loro riconosciute debolezze e con i loro confessati tradimenti. Si consegnava pur sapendo che quelle mani non erano certo affidabili. Chi di…

Ed era notte – Martedì Santo

Siamo nel cuore della cena e in una scena che prospetta l’esatto contrario di quanto è appena accaduto: all’amore e al servizio del maestro si oppongono la menzogna e l’infedeltà dei discepoli, molto ben significata da quell’”Era notte”. Come accostare questa pagina? Anzitutto convincendoci di un fatto: che tutti noi siamo sempre capaci di tradire…

A lezione da una donna – Lunedì santo

Più volte il vangelo narra di un Gesù a lezione dalle donne. Una di queste circostanze in cui ritroviamo Gesù alla scuola di una donna è proprio nella casa di Betania là dove apprende che cos’è lo spreco dell’amore. Ai discepoli aveva detto espressamente: Tra due giorni è Pasqua e il Figlio dell’uomo viene consegnato…