Come te stesso – XXX del T.O.

Hai un bel da dire, Gesù, quando affermi che l’altro, chiunque esso sia, o meglio colui al quale io mi faccio prossimo va amato “come me stesso”. Come posso amare un altro se talvolta non so neppure chi sono io? Non hai detto che c’è anche un “me stesso” da rinnegare e da cui prendere…

È l’amore che conta – Prepararsi alla XXX del T.O.

Che cos’è che conta davvero? Che cosa è davvero più importante? È questa la domanda che viene portata a Gesù il quale riassume tutto in una parola: amerai…, ovvero imparerai a fare spazio, imparerai ad accogliere, imparerai ad ospitare. Cos’è, infatti, l’amore se non l’esercizio continuato del fare spazio all’altro contraendosi? Lo Spirito accade nella…

Di fronte a Cesare – XXIX del T.O.

Indubbiamente pretestuosa la domanda posta a Gesù. Era già da un po’ che i suoi avversari cercavano di che accusarlo. Ci proveranno in tutti i modi.  Quale migliore occasione quella circa le tasse da pagare al potere occupante di Roma? Tuttavia, l’ultima cosa che potevano immaginarsi, farisei ed erodiani, era che Gesù li sgamasse nel…

A Dio ciò che è di Dio – XXIX del T.O.

Strana quell’alleanza fra farisei ed erodiani. Un gioco politico val bene quell’accordo di circostanza. Sembra una pagina di cronaca odierna. Essi che nulla avevano in comune (tantomeno l’argomento che sottopongono al maestro, dal momento che i primi dissentivano, gli altri erano favorevoli) erano andati da Gesù convinti di riuscire a incastrarlo una volta per tutte….

Ogni scusa è buona – XXVIII del T.O.

Quanto più è manifesta l’incomprensione tanto più grande è il suo amore, quanto più è palese il rifiuto tanto più è rincarata l’offerta. Così avevamo commentato domenica scorsa l’atteggiamento del padrone della vigna. E oggi ne abbiamo la conferma: inviteresti mai a nozze chi è insorto contro di te per un salario ritenuto ingiusto o…

Un nuovo inizio – XXVII del T.O.

Un impenitente ostinato, così il nostro Dio, si direbbe quasi un romantico sognatore, di quelli che neppure di fronte all’evidenza s’arrende, uno che pare non apprenda mai dalle delusioni. Anzi, quanto più è manifesta l’incomprensione tanto più grande è il suo amore, quanto più è palese il rifiuto tanto più è rincarata l’offerta.  Davvero sui…

La faccia o il cuore – XXVI del T.O.

La facciata o il cuore? La forma o il contenuto? E noi in mezzo, a decidere se fidarci di ciò che ci viene chiesto o, piuttosto, recalcitrare risentiti. Accade per quanto riguarda le cose di Dio come accade nelle cose che riguardano le nostre amicizie, le nostre relazioni, i nostri affetti. Salvare la faccia o…