Secondo Dio – Prepararsi alla XXII del T.O.

Nulla lasciava presagire una fine così ingloriosa. Lo avevano seguito e acclamato come l’uomo forte, l’uomo dei miracoli, l’uomo delle folle assiepate attorno alla sua parola e ai suoi gesti, anche se non sempre ne avevano colto il senso. La meta non poteva non essere Gerusalemme, felice coronamento della carriera del loro Maestro, un uomo…

Amo la Chiesa – XXI domenica del T.O.

Aveva proprio ragione Paolo quando, quasi estasiato mentre scrive ai Romani, si lascia andare con queste parole: “Quanto insondabili sono i suoi giudizi e inaccessibili le sue vie!”. Davvero “chi mai ha potuto conoscere il suo pensiero?”. Ne è un esempio proprio ciò che accade a Cesarea di Filippo quando il Cristo di Dio sceglie di…

La risposta vera – XXI del T.O.

La scena doveva essere di quelle che abbiamo vissuto sui banchi di scuola allorquando, interrogati dal prof, facevamo a gara a chi azzeccava la risposta esatta prima dei compagni. “Prof, posso dirla io? Io la so. Prof, posso dirla io? E dai, prof”. Pur di smarcare gli altri ci ritrovavamo ad alzar la mano, al…

Prova a dirlo con parole tue – Prepararsi alla XXI del T.O.

Li avrà portati apposta in quel luogo per nulla confessionale: Cesarea di Filippo. Forse perché uscissero da quel linguaggio che va sotto il nome di ecclesialese, proprio degli addetti al mestiere e non sempre capace di parlare al cuore dell’uomo. Domande puntuali quelle rivolte agli apostoli perché imparassero a compiere un passaggio non senza conseguenze:…

La fede che non cede – XX del T.O.

Quella donna disperata era diventata per i discepoli solo un peso di cui disfarsi prima possibile, quasi un fastidio di cui liberarsi mettendola a tacere mentre le si assicurava ciò che implorava con forza. Del resto cosa chiedeva? Solo delle briciole che a fronte del pane che aveva sfamato i cinquemila non era proprio nulla….

A scuola di fede – Prepararsi alla XX del T.O.

A scuola di fede: in territorio pagano e da una donna, pagana. Non si era mai udito. A scuola di fede dove – secondo un comune sentire – non c’è la fede (Canaan era per eccellenza la terra dell’idolatria). Ora, a questa scuola veniamo condotti tutti: i discepoli di allora, quelli di oggi e persino…

La porta dell’altro – San Rocco

Ho provato ad immaginare san Rocco nel gesto di consegnarci ciò che ha caratterizzato la sua esistenza di amico del Signore. Una prima consegna: la capacità di rialzarsi. San Rocco è figura di chi non si rassegna ai drammi che la vita non risparmia ad alcuno. Intraprende il suo pellegrinaggio verso Roma subito dopo aver perso…

L’eterno che ci manca – Assunzione Beata Vergine Maria

Chissà cosa risponderemmo se qualcuno ci chiedesse qual è la cosa che più occorre a questo nostro tempo! Probabilmente ripiegheremmo su qualcosa di molto puntuale che possa dare una svolta alla piega che, talvolta, prendono tante nostre vicende: il lavoro, un nuovo senso sociale, il rispetto, e giù così. Della serie: basta la salute. S….

Pietro è il mio nome – XIX Domenica del T.O.

Se in tanti ambiti della nostra vita possiamo vantare conoscenze e competenze, non così nell’esperienza della fede (e dell’amore): siamo degli eterni principianti. C’è in noi il desiderio di credere e, tuttavia, sperimentiamo non poche volte l’incapacità a fidarci. Per questo Pietro è il nostro nome, perché egli esprime a puntino la nostra stessa condizione:…

Il dono di sé – Venerdì XVIII del T.O.

Quella a cui Gesù accetta di sottomettersi è una passione ingiusta per mano di uomini. Ma senza di essa lo svelamento di Dio come amore sarebbe rimasto incompiuto. Pietro, tuttavia, figlio com’è del nazionalismo religioso, ha in testa un altro modello, un modello vincente. L’immagine di un Messia mite, umile, che non s’impone, ma propone,…