Vera fortuna il Signore – XVII del T.O.

Parlava di Dio. Parlava di Dio per immagini, per similitudini, consapevole che Dio non può essere ridotto ad una definizione, non può essere racchiuso in una spiegazione. Per questo, Gesù continuava a dire: Dio è come…, Dio è come…, ben sapendo che quanto diceva, era sempre ben poco rispetto a quello che Dio è realmente….

L’insperato del Vangelo – Prepararsi alla domenica (XVII del T.O.)

Avete compreso tutte queste cose? È la domanda che affiora sulle labbra di Gesù nell’intimità della casa dove vede radunati attorno a sé i suoi discepoli. Di fronte a loro Gesù apre il suo cuore invitandoli a prendere coscienza della fortuna che è loro capitata nell’averlo incontrato. Avete compreso? domanda Gesù. In realtà il verbo…

Dai segni al segno – Lunedì XVI settimana del T.O.

Il bisogno di qualcosa che rassicuri: ecco cosa soggiace alla richiesta avanzata dai farisei nei confronti di Gesù. A questa richiesta/pretesa Gesù risponde indicando due figure non stanziali: tanto la regina del sud quanto Giona, infatti, si sono lasciati mettere in cammino da qualcosa che li invitava ad andare oltre se stessi. La prima ha…

Voce del verbo lasciare – XVI del T.O.

Dovremmo averlo capito: con il Signore, nulla è davvero come sembra. Chi non lo riterrebbe sprovveduto perché sparge semi in ogni dove? E, invece, ostinato com’è, è convinto che persino la strada possa ancora fiorire. Perché non estirpare quell’erba che rischia di soffocare la semente buona? E, invece, paziente com’è, sa che i giochi non…

Il Dio prodigo – XIV Domenica del T.O.

Vorrei tanto ritrovarmi nel gruppo dei discepoli che osano avvicinarsi a Gesù per essere messi a parte di uno sguardo nuovo sulla realtà e riuscire a vedere quello che ad occhio nudo non si riesce a cogliere. In un tempo in cui il disincanto sembra essere la categoria che più rilegge il nostro vivere, siamo…

Un cammino di riconciliazione – Sabato XIV del T.O.

Giuseppe è per antonomasia la figura dell’uomo giusto, l’immagine dell’uomo in cui Dio si compiace: onesto, leale, incorruttibile, uomo. La sua storia è un lungo pellegrinaggio compiuto alla ricerca dei fratelli, un pellegrinaggio durato tutta la vita. Giuseppe sarà sempre letto come “figura” di Cristo venuto sulla terra per cercare i suoi fratelli. Come Gesù,…

Nuova vita possibile – Prepararsi alla XV del T.O.

Ho provato a contemplare a lungo l’immagine con cui si apre la pagina evangelica. Quali provocazioni in quell’uscire del seminatore a seminare! Mi pare indichi anzitutto un atteggiamento di speranza quel suo gesto! Altra vita è ancora possibile e Dio la semina a piene mani anche là dove tu non saresti disposto a scommettere che…

Gli idoli dell’evangelizzatore – Giovedì XIV del T.O.

Pensati per essere il prolungamento dello sguardo di Dio sull’umanità, Gesù, nel discorso missionario di Mt, mette a fuoco alcuni idoli da cui i discepoli non devono farsi condizionare: il primo idolo è il primato dell’efficienza. Di fronte a una folla stanca e affamata, di fronte a tanti bisogni della società o della chiesa, di…

Anche Dio si diverte – XIV del T.O.

L’immagine che anche Dio si diverta compiaciuto e che giochi a nascondino è una di quelle tra le meno frequentate da noi cristiani. E, invece, al dire del Figlio, sembra essere una delle cose che Dio ripete sovente allorquando ha a che fare con l’atteggiamento prometeico dell’uomo: da sempre, infatti, desiderio dell’uomo è stato quello…

Prova a guardare la vita più a fondo – Prepararsi alla XIV del T.O.

Il Battista è in carcere, in Galilea crescono rifiuto e ostilità, i miracoli di Cafarnao e di Betsaida non servono, eppure, nel pieno della crisi, Gesù benedice il Padre, fermandosi improvvisamente come incantato davanti ai suoi, ai piccoli. Ora, le parole con cui si apre il brano evangelico odierno: “Ti benedico, Padre…”, sono introdotte nel…