Un volto nuovo – Pentecoste

Manda il tuo Spirito, Signore, e rinnova la faccia della terra.

Una lunga esperienza di fidanzamento: a questo potrebbe paragonarsi la vicenda terrena del Figlio di Dio in mezzo a noi. Proprio come ogni fidanzamento che si rispetti, dopo aver scelto con passione ed attenzione la propria compagna di vita, il rapporto ha conosciuto i comuni alti e bassi di ogni relazione: l’entusiasmo e la gioia dello stare insieme ma anche l’incomprensione e il dietrofront dei giorni della passione, la disponibilità a giocarsi fino in fondo ma anche l’incapacità a tenere il passo, la bellezza della condivisione e l’angoscia del risentimento. E finalmente le nozze, celebrate quando ormai il Figlio era consapevole di chi avesse scelto. Le nozze, infatti, sono state celebrate nel mistero dell’Ascensione allorquando la sposa che il Figlio aveva fatto sua, la nostra umanità, è stata introdotta per sempre accanto al Padre.

Che volto ha la sposa del Figlio? Com’è il volto di questa nostra umanità? Per quanto abbia dei tratti meravigliosi, tanto da attirare persino Dio, si tratta di un volto da rifare continuamente, un volto da rendere sempre più bello: la nostra umanità, infatti, colleziona non poche macchie sul suo viso, tante rughe sulla propria fronte e non poche cicatrici sul suo corpo. Per questo, il regalo di nozze che il Padre fa al Figlio è proprio lo Spirito Santo.

Non è un caso che la preghiera della Chiesa in questi duemila anni non ha cessato di invocare il dono dello Spirito, come il solo capace di rinnovare la faccia della terra. Lo Spirito è l’unico in grado di riportarci sempre a come siamo usciti dalle mani del Creatore quando, guardandoci, egli riconosceva che eravamo cosa molto buona. A un patto, però: che non gli opponiamo resistenza, cosa tutt’altro che remota, come sappiamo.

Per quanto vogliamo recuperare un’integrità perduta e i tratti somatici degli inizi, da soli non è possibile: noi, al massimo riusciamo a fare dei ritocchi superficiali o una sorta di restauro conservativo. Lo Spirito, invece, ha il potere di ringiovanire proprio ciò che è addirittura avanti negli anni o compromesso dalle troppe cadute.

È solo per mezzo di lui che noi esistiamo;

è solo per mezzo di lui che possiamo riconoscere che Gesù è il Signore;

è solo per mezzo di lui che siamo in grado di amare;

è solo per mezzo di lui che abbiamo la certezza che la nostra vita è nelle mani di Dio;

è solo per mezzo di lui che non assolutizziamo nulla e nessuno sapendo che la nostra speranza è fissa in Dio;

è solo per mezzo di lui che ritroviamo la forza della testimonianza;

è solo per mezzo di lui che siamo in grado di perdonare e osare gesti di misericordia;

è solo per mezzo di lui che viviamo nella consapevolezza che in vita e in morte noi siamo del Signore;

è solo per mezzo di lui che la stanchezza non ha la meglio sulla disponibilità a lavorare per il Vangelo;

è solo per mezzo di lui che le inevitabili increspature della vita non diventano l’unico punto prospettico da cui guardare la realtà;

è solo per mezzo di lui che il nostro passo non conosce la cadenza della vecchiaia e il nostro modo di vedere non è appannato dal rimpianto;

è solo per mezzo di lui non siamo gli uomini della nostalgia ma quelli dell’attesa;

è solo per mezzo di lui che le nostre parole e i nostri gesti non indulgono solo al nostro tornaconto ma sono attraversati dalla capacità di essere profezia di qualcosa di nuovo;

è solo per mezzo di lui che siamo in grado di compiere il difficile passaggio dalla paura al rischio.

Per questo lo invochiamo incessantemente.

Manda il tuo Spirito, Signore, e rinnova la faccia della terra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.