Lo stile dell’accoglienza – Prepararsi alla XIII del T.O.

La pagina della I Lettura ci narra di una condizione di sterilità – così frequente nelle pagine del Libro Santo – che diventa immagine e segno della presenza trasformante di Dio all’interno delle nostre pochezze e delle nostre fragilità. Là dove l’uomo sperimenta la sua impotenza, il senso del limite e la condizione di scoraggiamento,…

Ciò che vuole Dio – Venerdì XII del T.O.

La percezione di sentirsi sbagliato: questo era ciò che verosimilmente pativa sulla sua pelle quell’uomo affetto dalla lebbra, la “primogenita della morte” (Gb 18,13). Costretto a vivere in un esilio permanente a motivo della sua infermità fisica, ma ancor più a motivo di pregiudizi culturali e religiosi che lo ritenevano escluso da un percorso di…

L’essenziale: Gesù Cristo – Vigilia dei Ss. Pietro e Paolo

Il tempio, la strada di Damasco, il mare di Tiberiade: è questa la geografia dello Spirito a noi consegnata nella vigilia dei Ss. Pietro e Paolo. Luoghi diversi e distanti l’uno dall’altro, nei quali viene dischiusa una precisa immagine di Chiesa. Nei pressi del tempio un uomo impossibilitato ad entrarvi e l’immagine suggestiva di Pietro…

La fiducia del discepolo – XII del T.O.

Li aveva inviati a due a due ad essere segno di un amore che non è mai la risposta a una disponibilità accordata in anticipo ma possibilità offerta, comunque, gratuitamente. I discepoli del Signore erano stati pensati come segno di un Dio perennemente alla ricerca dell’uomo che sono io, sempre recalcitrante, sempre sospettoso, sempre smarrito…

Loda il Signore – Esequie Donato Veluzzi

Loda il Signore Gerusalemme! Sono le parole che la liturgia ha messo sulle nostre labbra mentre ci congediamo dal nostro fratello Donato e ci stringiamo attorno ai suoi cari in questo momento di dolore e di prova. Loda il Signore Gerusalemme! Sembrano improprie queste parole in una circostanza luttuosa eppure, proprio quelle parole, danno il…

Far parlare gli eventi – Sant’Antonio di Padova

Non è facile accostare una figura di santità come quella di sant’Antonio di Padova. Lo si coglie subito come un grande uomo, un grande predicatore, un grande taumaturgo. Ma Antonio di Padova non fu soltanto questo. Egli fu anzitutto un uomo semplice e sapiente. Ben calato nel suo momento storico, stette a contatto con la…

Recuperare la somiglianza – Lunedì X del T.O.

Quel giorno, su quella montagna, Gesù ridiceva il progetto degli inizi: facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza. Già. Il problema, infatti, era proprio come recuperare la somiglianza perduta. Sappiamo, infatti, che l’immagine resta sempre impressa in noi: io rimango figlio di Dio, sempre, comunque. Non così la somiglianza: il vivere da figlio di Dio….