Seguimi – Mercoledì XXVI settimana del T.O.

La vita di ognuno di noi è come una sorta di cammino. Siamo incamminati verso una meta che indica compimento, ragion d’essere. Tale compimento, proprio come per Gesù, non è un luogo ma un incontro, quello con il Padre. La decisione di salire a Gerusalemme presa da Gesù altro non è se non la scelta…

L’anestesia del cuore – XXVI domenica del T.O.

Una delle pagine che più di altre rischia di essere accostata in modo riduttivo, quella odierna, quasi che Gesù si scagli contro chi possiede dei beni ed esalti il povero in quanto tale. È come se avessimo fatto coincidere l’aggettivo “epulone” con disonesto. E, invece, il ricco in questione era un uomo capace di farsi…

Non resta che l’amicizia – XXV domenica del T.O.

Quasi una vena di sconforto attraversa le parole di Gesù nel dover constatare che quanti ha associato alla sua sequela sono meno intraprendenti di chi non ha ha avuto la grazia di avere a che fare con lui: “I figli di questo mondo sono più scaltri…”. Come a dire: se riusciste a mettere nelle cose…

A piedi scalzi – Inizio del ministero di parroco della Cattedrale

Eccellenza Reverendissima, grazie per la stima riservata alla mia persona e per la fiducia che attribuisce al mio ministero nell’intraprendere un nuovo progetto pastorale per il centro storico di Potenza. Sin da quando ha iniziato il suo ministero in questa nostra amata Arcidiocesi, Vostra Eccellenza mi ha sempre accolto con tratti di amabile signorilità e…