Riconoscere – Giovedì V settimana di Pasqua

Guidati dal Maestro siamo arrivati oggi al cuore dell’evangelo e della vita cristiana: Come il Padre ha amato me così anch’io ho amato voi…Qui la rivelazione di Dio è compiuta: siamo come di fronte ad una scena originaria: Dio è amore. Il contesto in cui Gesù consegna simili parole è quello della cena durante la…

I care – Prepararsi alla Domenica (IV di Pasqua)

Sono io il buon pastore… così ci ha ripetuto il canto al Vangelo di questa IV domenica di Pasqua. Parola di rassicurazione quella rivoltaci oggi da Gesù. Ne veniva da una situazione conflittuale con chi, preposto ad essere guida dei fratelli, non sapeva far altro che impedire loro di gustare la vita. Proprio qualche istante…

Custoditi – Mercoledì III settimana di Pasqua

Questa è la volontà del Padre mio… La volontà di Dio. Quanta fatica nell’individuare ciò che Dio vuole dalla nostra vita. Quante volte ci siamo ritrovati a chiederci: avrò fatto quello che davvero Dio voleva? Ci viene in aiuto e a consolazione il brano di questo lungo cap. 6 del vangelo di Gv che accompagna…

Il peccato e la grazia – III Domenica di Pasqua

Guardando alla vicenda storico-umana del Figlio di Dio, verrebbe quasi da credere che le cose sarebbero potute andare diversamente se solo ci si fosse trovati di fronte ad altri uomini, a persone (noi, magari), cioè, che non così facilmente avessero voltato le spalle al Signore. San Pietro, il cui discorso è riportato negli Atti degli…

Sola fides – Esequie Serafina Ormando

È sabato santo: oggi, nelle nostre chiese, parla il silenzio, l’essenzialità. Come possiamo notare la chiesa è spoglia di tutto: il Signore è nel sepolcro della morte in attesa della risurrezione. Non c’è Eucaristia, il segno per eccellenza della presenza di Dio in mezzo a noi. È il giorno della “sola fides”. È il giorno…

Qualità e tentazioni del servizio – Giovedì santo

Il gesto di quella sera non fu il gesto di chi voleva sorprendere o stupire. Era il gesto che più di ogni altro racchiudeva ed esprimeva il senso di un’intera esistenza. Il Signore e Maestro aveva davvero scelto l’ultimo posto. Non aveva ritenuto “un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio” e, perciò, non aveva…

Il bacio e le lacrime – Prepararsi al Venerdì Santo

Ci avevano provato. Più volte. Più volte, infatti, i discepoli – Pietro in testa – avevano provato a dissuaderlo da una prospettiva che potesse anche solo lontanamente includere l’eventualità di una fine ignominiosa. Ma Gesù non si è tirato indietro. Fino all’ultimo. Non poteva accadere diversamente, e non già per chissà quale cieco destino ma…