Pietro è il mio nome – XIX Domenica del T.O.

Se in tanti ambiti della nostra vita possiamo vantare conoscenze e competenze, non così nell’esperienza della fede (e dell’amore): siamo degli eterni principianti. C’è in noi il desiderio di credere e, tuttavia, sperimentiamo non poche volte l’incapacità a fidarci. Per questo Pietro è il nostro nome, perché egli esprime a puntino la nostra stessa condizione:…

Nostalgia di evangelo – Il sottovoce della fede

Non so se a voi capita mai. Talvolta, soprattutto in certi momenti, mi accade di provare una vera e propria nostalgia di evangelo. Mi ritrovo ad avere nostalgia del Gesù del vangelo, di quel Gesù che aveva attenzione per il “non detto” e che più di una volta ha creato occasioni e opportunità perché affiorasse…

Basterebbe un seme – Sabato XVIII del T.O.

Se avrete fede… La fede non la misuri come si potrebbe fare con un patrimonio. I discepoli la davano per scontata e si ritrovavano puntualmente smentiti da un Maestro che non riuscivano più a comprendere secondo quel patrimonio. Mentre, invece, la fede è qualcosa che va sempre da capo decisa. Qui, ora. La fede non…

Il dono di sé – Venerdì XVIII del T.O.

Quella a cui Gesù accetta di sottomettersi è una passione ingiusta per mano di uomini. Ma senza di essa lo svelamento di Dio come amore sarebbe rimasto incompiuto. Pietro, tuttavia, figlio com’è del nazionalismo religioso, ha in testa un altro modello, un modello vincente. L’immagine di un Messia mite, umile, che non s’impone, ma propone,…

La fede che conosce il cuore di Dio – Mercoledì della XVIII del T.O.

Il pane per i cinquemila uomini aveva fatto sì che i discepoli vivessero un momento di esaltazione e di successo: era valsa davvero la pena aver lasciato affetti e mestieri per seguire quell’uomo che esercitava un fascino particolare. Erano così gasati (per dirla con un linguaggio che conosciamo) che Gesù aveva dovuto costringerli (proprio così)…

Ciò che Dio pianta – Martedì XVIII del T.O.

Erano andati da Gesù per muovergli l’accusa di trasgressione dei precetti della Legge e, invece, si ritrovano smascherati nel loro bisogno di rassicurazione: quello che compiono, infatti, non ha alcun riferimento a Dio ma proviene soltanto da un sistema di pensiero escogitato per esercitare un loro potere. Chi sta nella vita in questo modo non…

Fede in esodo – Lunedì XVIII del T.O.

Da una riva all’altra: pagina di esodo quella odierna. Un esodo non tanto geografico quanto esistenziale, verso una diversa comprensione di sé, della vita, di Dio, che non patisca la misura angusta della lettura delle cose viste solo da un certo punto prospettico, quello dei risultati raggiunti (la fame di un popolo saziata, nel caso…