Davanti alla porta dell’eternità – Assunzione B.V. Maria

“Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente…”. Così Maria proclama mentre si lascia andare al cantico che rilegge l’amorevole opera di Dio per l’umanità. Tuttavia, mentre riconosceva quanto Dio aveva già compiuto in lei (permettere a Dio di assumere la nostra carne), non sapeva che il Signore avrebbe continuato a compiere in lei e per…

Il cielo, patria mia – Assunzione della B. V. Maria

La condizione di ogni uomo sulla terra è quella di un pellegrino che spesso rischia di diventare un viandante senza meta. Non poche volte, infatti, messo com’è alla prova sotto il peso di molte tribolazioni o sedotto dal fascino di realtà che sembrano essere promettenti, accade che l’uomo finisca per smarrire il senso stesso del…

Quando l’amore è un rischio – San Rocco

Celebrare ciò che il Signore ha operato in San Rocco e attraverso San Rocco per noi, vuol dire essere introdotti nella misura stessa del cuore di Dio. Dio solo sa, infatti, quanto abbiamo bisogno di attingere a piene mani a questa sorgente di grazia se non vogliamo patire l’arsura dovuta alla ristrettezza del nostro cuore…

La profezia del perdono – Giovedì della XIX del T.O.

Ascoltando una pagina evangelica come quella odierna viene spontaneo concludere: lasciamo perdere. Questo è un vangelo da Dio, non da uomini. Già, un vangelo da Dio. Così fa Dio. Ma così è chiamato a fare anche l’uomo: “Siate misericordiosi come è misericordioso il Padre vostro celeste”. Sta qui il senso della vita cristiana: nell’esercizio concreto…

Non perdere nessuno – Martedì XIX del T.O.

‘È volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda…’ Ecco l’evangelo, la lieta notizia, che la liturgia si incarica di recarci. Non perdere nulla. Addirittura Gesù ne fa un progetto di vita perché, afferma, questo è ciò che vuole il Padre. Volontà di Dio, allora, non è…

Il Gesù che non basta – XIX del T.O.

Era stato raggiunto nonostante il suo desiderio di sfuggire alle prese della folla intenzionata a farlo re dopo l’episodio della fame sfamata con pochi pani e due pesci. Una volta scovato, Gesù ha iniziato una difficile opera educatrice chiedendo alla folla di dar ragione dei propri passi: perché mi cercate? Ai passi fisici non corrispondeva,…

Lo scandalo dell’umanità – XIX del T.O.

Quando a scandalizzare è Dio… Li aveva sfamati a sazietà quando sulla riva del lago lo avevano rincorso perché erano stati spettatori dei segni che compiva sugli infermi. Ma quando li aveva sollecitati a non lasciarsi trascinare dal miracolo che riduce Dio a misura dei desideri dell’uomo e riconoscere ciò a cui quel segno rimandava,…

Il sogno del Vangelo – S. Chiara d’Assisi

Più volte il Vangelo riporta l’invio degli apostoli in missione. L’ultimo mandato sarà proprio quello di andare. E, tuttavia, l’itineranza dei discepoli è inverata solo se riusciamo ad esprimere radicamento non già in un luogo o in una mansione ma in una relazione che di nuovo non cessa di dilatare la misura angusta dei nostri…

Basterebbe un seme – Sabato XVIII del T.O.

Se avrete fede…la fede non la misuri come si potrebbe fare con un patrimonio. I discepoli la davano per scontata e si ritrovavano puntualmente smentiti da un Maestro che non riuscivano più a comprendere secondo quel patrimonio. Mentre, invece, la fede è qualcosa che va sempre da capo decisa. Qui, ora. La fede non è…